fbpx
Batteri della bocca: amici o nemici?
Batteri della bocca: amici o nemici?
16/12/2020
Malocclusione dentale - Studio dentistico Zara
Malocclusione dentale: cos’è e come trattarla
05/03/2021
Le principali patologie della bocca

La bocca è un ecosistema molto delicato in quanto è continuamente a contatto con elementi che vengono introdotti dall’esterno, come cibo e bevande.

Inoltre una invisibile e numerosa popolazione di microrganismi popola la nostra bocca, costituita da protozoi, miceti, virus e soprattutto batteri, che in parte coesistono in armonioso equilibrio con il nostro organismo, ma in parte possono dar luogo ad infezioni e patologie del cavo orale.

D’altronde la nostra bocca presenta le migliori condizioni ambientali, favorevoli alla proliferazione dei germi: umidità, calore e residui alimentari a volontà, specialmente in presenza di una scarsa igiene orale.

Quali sono allora le principali patologie della bocca? Vediamole insieme.

1. Carie dentale

La carie è sicuramente la patologia dentale più diffusa, può colpire sia i denti da latte, che quelli permanenti ed è anche recidiva, cioè si può rimanifestare sui denti già curati.

Carie ai denti

In assenza di un adeguato trattamento terapeutico, la carie porta alla distruzione del dente, fino a determinare l’insorgenza di edentulismo (mancanza di denti) e di altri quadri clinici importanti.

Il processo cariogeno consiste in una progressiva demineralizzazione dei denti, ad opera di batteri, in particolar modo lo Streptococcus mutans. Questi si nutrono degli zuccheri che introduciamo attraverso il cibo e le varie bibite, rilasciando acidi che man mano intaccano il dente.

L’avanzamento della carie avviene normalmente dall’esterno verso l’interno del dente e quando raggiunge la polpa, cioè la parte ricca di terminazioni nervose, si ha la pulpite, che si manifesta con il classico mal di denti acuto.

L’infezione può anche proseguire intaccando le ossa alveolari, causando ascessi e gonfiori visibili anche in volto.

Cura e prevenzione della carie

Ill trattamento di un dente cariato dipende dall’estensione della lesione: potrebbe trattarsi di una semplice otturazione, ma anche di una ricostruzione del dente danneggiato, accompagnata anche da una devitalizzazione in caso di pulpite, fino all’estrazione del dente se quest’ultimo è irrimediabilmente compromesso.

LEGGI ANCHE L’ARTICOLO SULLA CARIE:

Carie dentale: cause, sintomi e cura

La prevenzione consiste essenzialmente in un’attenta igiene orale giornaliera, coadiuvata da una corretta alimentazione e dalle importantissime visite periodiche di controllo presso il proprio dentista di fiducia.

2. Ascesso e granuloma

Se un’infezione superficiale non viene trattata tempestivamente e progredisce andando ad interessare la parte vitale del dente, il rischio serio è quello di una infezione del parodonto apicale, cioè la zona che circonda l’apice della radice dentale.

Il risultato è un ascesso o un granuloma, a seconda se l’infezione si va ad acutizzare o a diventare cronica.

Ascesso dentale apicale

In questi casi si tratta di un’azione molto violenta da parte dei batteri, con sintomi come febbre, flemmoni, ascessi che possono sfociare in complicanze anche più severe.

In questi casi la terapia canalare è d’obbligo, ma non è difficile dover eseguire l’estrazione del dente colpito.

3. Gengivite

Le malattie parodontali, al pari della carie, sono molto diffuse.

La gengivite è il termine con cui viene indicato il primo stadio della malattia parodontale: le cause sono da ricercare nei batteri che si accumulano nei solchi gengivali (soprattutto nel margine gengivale), producendo tossine che vanno a creare infiammazioni e tumefazioni della gengiva, dando origine al classico sanguinamento, che di nota in particolar modo durante lo spazzolamento dei denti.

Si tratta di una patologia facilmente guaribile se trattata tempestivamente dal dentista di fiducia, ma che se viene trascurata rischia di evolvere in patologie ben più critiche.

4. Parodontite

La parodontite è lo stadio più grave della malattia parodontale: con l’indebolimento progressivo della gengiva il dente perde sostegno, spesso distanziandosi da quelli attigui, muovendosi sempre più fino a cadere.

Parodontite e situazione dentale normale
Parodontite

Le cause primarie delle malattie parodontali sono la cattiva igiene orale, con formazione di placca e tartaro che vanno ad inficiare la salute dei denti.

Guarire dalla parodontite è possibile, ma anche difficile, proprio perché si tratta di un processo degenerativo ormai in stadio avanzato e a volte sono necessari interventi e trattamenti dentali molto complessi.

5. Malocclusioni

Per malocclusione si intende una disarmonia delle arcate dentali o delle ossa mascellari, che porta ad una chiusura errata delle stesse.

Le cause che inducono questa patologia possono essere diverse (affollamento dentale, rotazioni, spaziature, abitudini viziate…) e hanno conseguenze non solo estetiche, ma anche problemi di masticazione che a loro volta possono generare altre patologie a livello generale.

Le malocclusioni vengono suddivide in tre classi:

  • Prima classe, quando l’arcata superiore è correttamente posizionata rispetto a quella inferiore, ma si evidenzia un affollamento dentale e denti storti.
  • Seconda classe, se l’arcata superiore è troppo in avanti o quella inferiore è posizionata troppo indietro (prognatismo mascellare).
  • Terza classe, quando l’arcata inferiore è troppo in avanti, o quella superiore eccessivamente indietro (prognatismo mandibolare).
Classi Malocclusione
Classi Malocclusione

Le cure ortodontiche sono la soluzione più indicata per risolvere una malocclusione, riallineare i denti e rispristinare la normale occlusione.
Nei bambini, in particolar modo, è importante intervenire quando si presentano problematiche occlusive, per favorire la giusta armonia durante la crescita scheletrica ed evitare, così, criticità maggiori durante l’età adulta.

Gli apparecchi ortodontici possono essere fissi, con attacchi metallici (il classico apparecchio dentale o l’apparecchio linguale), ma anche mobili (apparecchio invisibile).

6. Bruxismo

Il Bruxismo è molto diffuso, tanto che, spesso, viene erroneamente ritenuta un qualcosa di normale, anche durante l’infanzia.

Rappresentazione grafica Bruxismo
Bruxismo e denti consumati

Consiste nell’atto involontario di digrignare e/o serrare i denti.

In realtà si tratta di una vera e propria patologia che, se non corretta, porta a lungo termine a disfunzioni e patologie bel più gravi: assottiglia lo smalto e porta al consumo progressivo dei denti, determina dolori muscolari e disfunzioni mandibolari, porta a soffrire di emicranie.

Il Bite è il trattamento più indicato per contrastare in particolar modo gli effetti del bruxismo, essendo anche una patologia con origine psicologica e che, quindi, andrebbe trattata contemporaneamente con altri trattamenti specifici.

7. Afte

Le afte sono delle lesioni, solitamente piccole, ma anche dolorose, che si formano sui tessuti della mucosa orale e sulle gengive.

afte
Afte

Vengono chiamate anche stomatiti aftose o ulcere aftose. Le cause sembrano da attribuirsi a stress, disturbi immunitari, sbalzi ormonali o ipersensibilità verso alcuni alimenti.

Solitamente le afte si risolvono nel giro di un paio di settimane, ma, a seconda dei casi, possono anche cronicizzarsi.

8. Malattia mani-bocca-piedi

Si tratta di una malattia che può colpire i bambini in età scolare o prescolare. Sembra che a causarla sia più frequentemente il virus Coxsackie A16.

Malattia mani-bocca-piedi
Malattia mani-bocca-piedi

Provoca febbre, mal di gola e piccole vescicole che possono comparire nel cavo orale, sulla pianta del piede, sui glutei e sui palmi delle mani.

Fortunatamente tende a risolversi nel giro di pochi giorni.

9. Herpangina

L’espargina, o faringite vescicolare, è un’infezione che colpisce solitamente i bambini in età tra i 3 e i 10 anni, in particolare nel periodo estivo e autunnale.

Rappresentazione herpangina
herpangina

Si manifesta con febbre, mal di gola, difficoltà di deglutizione e, come per la malattia mani-piedi-bocca a cui è correlata, comparsa di vescicole in bocca. Guarisce solitamente nell’arco di 3/5 giorni.

10. Mughetto

La Candida albicans è un fungo presente nel nostro organismo, la cui eccessiva proliferazione porta alla comparsa del mughetto. Tra le cause scatenati sembrano più probabili la somministrazione di alcune cure come le cure antibiotiche, ma anche gli effetti della chemioterapia e di terapie radianti.

Rappresentazione mughetto
Mughetto

Il mughetto si riconosce per le sue caratteristiche placche biancastre sulla lingua, ma anche sulle pareti interne delle guance e nel palato.

11. Herpes labiale

Questa patologia è veramente diffusissima in tutto il mondo ed è causata dall’ormai famoso virus Herpes Simplex.

Herpes labiale
Herpes labiale

Alla prima insorgenza i sintomi somigliano molto a quelli influenzali, ma compaiono delle vescicole sulle gengive e sulla lingua. In molti casi il decorso è, invece, completamente asintomatico.

Caratteristica di questa patologia è che il virus rimane nell’organismo in forma latente, con recidive che possono comparire saltuariamente, ma con intensità minore rispetto al primo contatto: le vescicole tendono a comparire attorno alla bocca e si risolvono in pochi giorni, senza particolari fastidi e conseguenze.

12. Alitosi

L’alitosi è per lo più la conseguenza di una patologia in corso o può essere semplicemente causata da una cattiva digestione o dall’assunzione di cibi con molecole volatili come cipolla o aglio.

alitosi
Alitosi

Dev’essere comunque considerato un campanello d’allarme, soprattutto se perdura nel tempo: diverse patologie della bocca, come gengivite, parodontite, carie, hanno infatti come effetto anche l’alitosi più o meno intensa.

Oltre al disagio nelle relazioni quotidiane, quindi, chi soffre di alitosi potrebbe nascondere qualcosa di ben più grave, per cui è bene sottoporsi ad una visita di controllo, per evidenziare eventuali patologie.

Prevenzione

Ricordiamo che molte di queste patologie derivano o comunque possono acutizzarsi se si trascura l’igiene orale, che rimane sempre lo strumento migliore di prevenzione, insieme alle normali visite di controllo dal tuo dentista di fiducia.

La visita di controllo periodica è
importante per la tua salute dentale


Per abilitare il tasto di Invio Messaggio è necessario prima accettare le condizioni d’uso.

    Studio Dentistico Zara
    Studio Dentistico Zara
    Studio Dentistico Zara è uno studio odontoiatrico a Sassari, con più di 30 anni di esperienza, specializzato in Implantologia, Ortodonzia invisibile, Odontoiatria pediatrica, Faccette dentali, Parodontologia, Protesi digitali, Sbiancamento professionale, Endodonzia.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chiamaci