Igiene e Profilassi Dentale


Igiene orale

L'igiene orale e il controllo della placca sono fondamentali per il mantenimento dei denti, in quanto ci difendono dall'aggressione dei batteri che vivono normalmente nella nostra bocca e che determinano sia la carie che le malattie della bocca.

La pulizia dei denti deve essere eseguita in particolar modo in casa, mettendo in pratica i consigli del dentista e dell'igienista, ma anche periodicamente dal dentista, con quella che viene definita detartrasi o pulizia dei denti.



Igiene orale casalinga

L’igiene orale casalinga è fondamentale per la salute dei nostri denti.
Sono tutte quelle manovre che andrebbero eseguite a casa per garantire un livello di igiene compatibile con il benessere e la salute del cavo orale.

Quante volte bisogna lavarsi i denti

Lavarsi i denti non meno di tre volte al giorno, in particolare dopo i pasti principali.
Inoltre è bene seguire determinate regole che non sono uguali per tutti, ma variano a seconda dei molteplici problemi che possono riscontrare in una bocca.
Un paziente giovane e senza problemi di carie, di infiammazioni gengivali e di occlusione, avrà certamente meno problemi di un paziente diabetico, con gengivite e affollamento dentario.

Come lavarsi i denti

Lavarsi i denti in modo corretto significa effettuare uno spazzolamento in senso gengivo-dentale, cioè con movimenti dello spazzolino in verticale, dal rosa delle gengive verso il bianco dei denti, roteando leggermente lo spazzolino verso l'alto quando si arriva alla gengiva e verso il basso quando si arriva all'estremità del dente.

Va spazzolata, quindi, tutta la superficie dentale, sia esterna che interna, nonché la superficie occlusale, per circa 3 minuti.

Il passaggio successivo è l'utilizzo del filo interdentale per ripulire e detergere gli spazi tra un dente e l'altro, e liberarli da eventuali residui di cibo rimasti.
Infine è molto importante anche la detersione della superficie della lingua che trattiene molto i residui alimentari ma sopratutto i batteri, favorendo lo sviluppo dell'alitosi.


Igiene orale professionale

Nonostante l'igiene orale casalinga accurata, il tartaro che si forma nel tempo tra dente e gengiva può essere rimosso solo dal dentista.
Il normale spazzolamento quotidiano, infatti, non è sufficiente per un’accurata pulizia delle superfici posteriori di tutti i denti, specialmente delle pareti dentali interprossimali, cioè la superficie tra un dente e l’altro.

Il ruolo del dentista o dell'igienista dentale in questo caso è fondamentale, affinché la pulizia dei denti sia perfetta e vengano scongiurate tutte quelle patologie che derivano da un'igiene orale trascurata.

Igiene orale dal dentista: quali sono le tecniche utilizzate

L'igienista o il dentista esegue le seguenti principali tecniche per effettuale una pulizia dei denti approfondita:

  • Ablazione tartaro, cioè la rimozione del tartaro
  • Levigatura radicolare, che consiste nella rimozione del tartaro al di sotto delle gengive, nella parte non visibile esternamente, a livello delle tasche parodontali
  • Polish, cioè la lucidatura della superficie dei denti, utilizzando un'apposita pasta da profilassi

Perché fare la pulizia dei denti regolarmente dal dentista

Il tartaro e la placca provocano infiammazioni gengivali che possono intaccare i tessuti di sostegno del dente, dando luogo alla malattia parodontale, che provoca gengive gonfie, sanguinamenti, recessioni gengivali, mobilità dentale, fino ad arrivare anche alla perdita del dente.

Ogni quanto tempo fare la pulizia dei denti professionale

I richiami per la detartrasi vanno programmati in base alle singole esigenze del paziente. Ognuno di noi ha personali caratteristiche fisiologiche, per chi c'è chi è più portato alla formazione della placca e del tartaro e c'è chi è più resistente.

A questo vanno aggiunte le abitudini personali, che possono portare ad avere una pulizia orale più pigra e trascurata, senza dimenticare altre abitudini come il fumo e l'alcol che certamente non fanno bene alla salute del nostro cavo orale.

Sarà il dentista che consiglierà la migliore programmazione di igiene orale professionale, tenendo conto che solitamente è bene effettuarla almeno una volta all'anno, mentre per altri pazienti si arriva anche ad un appuntamento ogni 3 mesi.


L'igienista dentale

La figura dell'igienista dentale è fondamentale in quanto non si limita a eseguire la “pulizia dei denti”, ma insegna al paziente la tecnica più corretta di spazzolatura in base alle condizioni di denti e delle gengive (un paziente con colletti sensibili dovrà utilizzare spazzolini morbidi e tecniche di spazzolatura che non vanno ad aggravare i suoi problemi).

L'igienista insegna anche il corretto utilizzo del filo interdentale e aiuta il paziente a adottare degli accorgimenti per migliorare il controllo della placca batterica. Un dentista igienista scrupoloso esegue la misurazione delle tasche parodontali, dell'indice di sanguinamento delle gengive, dell’indice di placca e valuta la mobilità dei denti.
In base a questi parametri, segnala al dentista eventuali problemi che richiedono ulteriori terapie.

Il richiamo dei pazienti per le sedute di igiene orale professionale è un servizio che lo Studio Dentistico Zara offre non solo per aiutare a tenere puliti denti, ma anche per controllare eventuali altri problemi relativi, come carie, protesi e altre patologie del cavo orale.

I pazienti raramente si accorgono di un problema dentale, che sia parodontale o riguardante una qualche patologia del cavo orale che si trova in fase precoce.
Quasi sempre il campanello d'allarme suona solo quando si prova dolore, ma quando si manifesta questo sintomo siamo già in fase avanzata. Questo vale sia per i problemi piccoli che per quelli grandi. Diagnosticare una piccola carie o una piccola tasca significa trattare un problema velocemente, con meno fastidi, risultati più brillanti e anche meno costi.

Per non parlare di patologie più importanti come il riscontro di una leucoplachia (lesione precancerosa): in questo caso una diagnosi precoce è fondamentale in quanto può salvare la vita del paziente.


“Un giorno senza un sorriso
è un giorno perso

(Charlie Chaplin)

Chiamaci